Un’immagine vale più di mille parole: non esiste frase più adatta per descrivere l’essenza del mercato immobiliare. Quindi, prima di convincere i tuoi clienti ad acquistare specifiche proprietà, devi stuzzicare il loro interesse attraverso delle fotografie di qualità, davvero mozzafiato.

Più e più volte, all’interno del nostro blog, abbiamo ribadito l’importanza di realizzare scatti di qualità (sopratutto in social network quali Pinterest o Instagram). Ora è arrivato il momento di focalizzarsi sul significato del concetto di “qualità”. Per tale motivo, all’interno di questo articolo, ti forniremo alcuni consigli interessanti su come catturare immagini accattivanti, per fare una buona prima impressione sui vostri clienti.

Non sei ancora iscritto a WeAgentz? Iscriviti ora per migliorare la tua reputazione online con l’unica piattaforma in Italia completamente dedicata agli agenti immobiliari.

Prima di scattare

Uno degli errori più comuni è sicuramente legato all’attrezzatura utilizzata. Ovviamente non ti chiederemo di acquistare un costosissimo equipaggiamento da fotografo professionale, ma per lo meno ti invitiamo ad evitare la fotocamera del tuo cellulare.

Quello che ti consigliamo è di utilizzare una strumentazione, anche se non top di gamma, attraverso la quale puoi scattare foto sicuramente migliori rispetto ad uno smartphone. In particolare, sarebbe opportuno che la tua macchina fotografica abbia una fotocamera con non meno di 8 megapixel, per ottenere delle immagini definite e nitide. Come ben sai, questa tipologia di fotocamere oggi è disponibile presso qualsiasi rivenditore di elettronica a prezzi accessibili ad ogni tipo di tasca.

Oltre a ciò, anche l’impiego di un treppiede potrebbe aiutarti a scattare fotografie di qualità, maggiormente definite, evitando il problema delle mani tremolanti e poco stabili. Questo ovviamente non è necessario se ritieni che una delle tue qualità sia proprio quella di avere una bella mano ferma!

Un ulteriore elemento da tenere presente è che i tuoi clienti, nonché potenziali acquirenti, vogliono vedere immagini che riguardano le case in vendita e non cosa c’è dentro. La casa da fotografare, quindi, dovrà essere adeguatamente pulita e ordinata, togliendo tutto ciò che si ritiene superfluo come giochi, magneti attaccati sul frigorifero e altro ancora. In questo modo darai la possibilità alle persone che stanno guardando le foto di immaginare tutti i loro oggetti all’interno dell’appartamento. Inoltre, inserisci qualche tocco di colore che possa attirare l’attenzione e dare un tono più vivace alle stanze, come ad esempio un mazzo di fiori.

Da non sottovalutare è anche l’importanza della luce. Qualsiasi fotografo professionista ti dirà che non c’è niente di meglio della luce naturale, e possiamo sicuramente confermarlo! Per questa ragione ti consigliamo di programmare e organizzare le date in cui farai gli scatti, possibilmente scegliendo giorni con bel tempo e orari con la giusta esposizione alla luce solare. Scegliere giornate scure e nuvolose, farà sì che le tue foto vengano cupe e spente, sminuendo anche il reale valore della casa.

Durante lo scatto

Quando fotografi una stanza è sempre meglio realizzare lo scatto dalla porta dando, a chi guarda le immagini, l’impressione di muoversi nell’appartamento ed entrare nelle varie camere. Cerca, inoltre, di enfatizzare i punti forti degli spazi che fotografi, come ad esempio la grande quantità di luce naturale che entra in una stanza, l’ampiezza di una camera o ancora il piccolo ripostiglio nell’angolo che stimola la curiosità del potenziale acquirente, nonché la bellissima vista di cui si può godere da una determinata stanza.

Cerca di avvalerti il meno possibile del flash della fotocamera: potrebbero crearsi ombre e riflessi strani.

Fai in modo che le tue foto rispecchino esattamente le caratteristiche della tua casa: è vero, il tuo obiettivo è quello di far sì che l’appartamento che stai fotografando risulti più bello e interessante possibile, ma fai attenzione a non trarre in inganno i tuoi clienti. Ad esempio se scatti delle foto utilizzando un grandangolo, questo farà sì che la stanza in questione sembri più grande di quanto non sia in realtà. Ciò significa che, quando i tuoi clienti visiteranno di persona la casa, potrebbero rimanere delusi e irritati poiché le aspettative non corrispondono alla realtà.

Per quanto riguarda invece le foto scattate all’esterno, è meglio realizzarle con una prospettiva angolare piuttosto che frontale: questo permette ai tuoi clienti di percepire la profondità della casa.

Nel caso in cui la tua macchina fotografica ne disponesse, utilizza l’impostazione HDR (High Dynamic Range). HDR è un metodo che permette di bilanciare il rapporto tra luce e buio in una fotografia. Invece di limitarsi a prendere una sola foto, HDR utilizza (almeno) tre foto, scattate in sequenza, con diversi livelli di esposizione: immagine più buia, immagine normale e immagine più luminosa. Questa modalità, quindi, ti permette di scattare fotografie di qualità anche in condizioni non del tutto perfette.

Cerca di evitare il più possibile foto in verticale: l’occhio umano vede il mondo in 4:3, quindi foto scattate in senso orizzontale o panoramiche risultano essere più piacevoli!

Realizza anche foto che ritraggano scorci di vita quotidiana, come una tazza di cioccolata calda vicino ad un camino acceso, un bicchiere di tè freddo sopra al tavolino posizionato in giardino e altre immagini suggestive.

Prova a scattare fotografie di notte, mantenendo l’illuminazione sia esterna che interna accesa, per offrire molteplici prospettive ai tuoi clienti.

Inoltre, assicurati di realizzare tantissimi scatti perché solo in questo modo avrai un range di scelta sufficientemente ampio e potrai selezionare fotografie di qualità. Questo è anche uno dei vantaggi delle fotocamere digitali: puoi scattare numerose foto da diverse angolazioni e utilizzando svariate impostazioni, per poi effettuare una valutazione di qualità senza doverle stampare e quindi senza dover affrontare alcun tipo di costo.

Ad oggi il 92% degli acquirenti usano internet per ricercare la casa dei loro sogni, e vogliono vedere il più possibile di essa prima ancora di visitarla realmente, per questo motivo è importante mostrargli più immagini possibile per suscitare il loro interesse. Ma attenzione a non caricare sui tuoi annunci immobiliari fotografie ridondanti, troppe o troppo simili fra loro: anche questo può contribuire ad infastidire l’utente.

Dopo aver fotografato

Ultimo consiglio ma non meno importante, se ne hai la possibilità, è quello di apportare opportune migliorie alle foto. Oltre ai software a pagamento come Photoshop, puoi utilizzare dei programmi online gratuiti, come Picnik o Snipshot, che ti consentono per apportare piccole modifiche alle tue foto, ad esempio rendendole più luminose o correggendo il contrasto. Vale la pena di “perdere del tempo” in questa attività, perché anche piccole modifiche potrebbero aumentare di molto la qualità delle tue immagini.

Ora che hai ottenuto delle fotografie di qualità, organizzale all’interno di una presentazione da mostrare in televisori o altri device in alta definizione. Ormai i raccoglitori di foto stampate sono vecchio stile e poco efficaci: visualizzando l’immagine in schermi ampi si ottiene tutto un altro effetto!

Conclusione

Ed eccoci qua! Tramite questi semplici ma efficacissimi consigli sarai in grado di scattare fotografie di qualità, veramente interessanti ed accattivanti da mostrare ai tuoi clienti. Vedrai che mettendo in pratica queste dritte riuscirai a vendere case molto più velocemente rispetto a prima! Provare per credere!