Ormai superati i 400 milioni di utenti attivi, possiamo senza dubbio affermare che ad oggi Instagram sia una delle piattaforme più influenti nell’intero panorama social: sempre più brand, anche del settore immobiliare, stanno infatti tentando di guadagnare audience da introdurre nel ciclo di engagement partendo dal social visual facente capo a Mark Zuckerberg.

Non sai come sfruttare al massimo Instagram al fine di creare valore per la tua agenzia immobiliare? Non ottieni abbastanza interazione da parte di potenziali clienti con il tuo brand immobiliare? Non sai come iniziare a fare lead generation con Instagram?

Non sei ancora iscritto a WeAgentz? Iscriviti ora per migliorare la tua reputazione online con l’unica piattaforma in Italia completamente dedicata agli agenti immobiliari.

Nel mondo occidentale, Instagram è attualmente il terzo più importante social network, alle spalle di Facebook e Twitter e davanti a Snapchat, ma è noto che sia il meglio posizionato rispetto a qualsiasi competitor quanto a brand awareness. E riguardo alle attività di lead generation? Se, anche grazie ai nostri suggerimenti, sei riuscito ad implementare una strategia di web marketing immobiliare efficace creando un flusso regolare di contenuti sul tuo sito web, è giunta l’ora di aumentare l’audience potenzialmente raggiungibile e poi generare contatti da convogliare sul website del tuo brand immobiliare.

I passi da seguire per un’efficace lead generation con Instagram

1. Targetizzare e retargetizzare la tua audience

Prima e fondamentale componente del social media advertising è la targetizzazione degli utenti, che ti permetterà di meglio ponderare il tuo investimento proprio per la sua peculiarità di andare a segmentare e aggredire solo quella parte di utenti realmente propensi all’acquisto dei tuoi immobili o servizi immobiliari. In ogni caso, è sempre bene aggiungere a questo segmento di potenziali clienti altri utenti da retargetizzare, così da poter aumentare l’efficacia delle tue campagne di advertising. Si tratta di utenti che non sono totalmente a target, i quali per attitudini, gusti personali, budget a disposizione, si discostano leggermente da quanto sei in procinto di proporgli, ma che tuttavia potrebbero in un futuro non troppo lontano avvicinarsi alle proposte immobiliari della tua agenzia.

E’ proprio per casi come questi che puoi contare sul retargeting al fine di introdurre immobili o servizi immobiliari sul mercato, da indirizzare ad una audience che si è già mostrata interessata a valutare le tue offerte. Creando così dei pubblici personalizzati (custom audience), sarai infine in grado di retargetizzare i tuoi annunci immobiliari verso gli utenti che hanno già visitato il tuo website in passato, che hanno usufruito di servizi immobiliari collegati come una stima, che ti hanno richiesto informazioni su un immobile senza che l’affare sia andato a buon fine e via dicendo.

Il primo step della tua nuova campagna su Instagram dovrà dunque essere quello di mostrare i tuoi annunci immobiliari ad un target demografico potenzialmente interessato alle tue proposte e retargetizzare quegli utenti che hanno già dimostrato di esserne interessati, avendo ad esempio visionato con te degli immobili in passato.

2. Umanizzare il tuo brand immobiliare

Un’altra attività fondamentale che puoi utilizzare per generare lead di un certo rilievo, è senz’altro quella di regalare un volto “più umano” al tuo brand immobiliare. Gli utenti sono infatti continuamente bersagliati da email, messaggi e post impersonali, in cui i messaggi pubblicitari sono spesso insistenti e taglienti. Per questo le persone, ivi compresi i clienti, sono alla ricerca e portati ad apprezzare maggiormente le interazioni reali e genuine. Su Instagram è proprio questo il valore aggiunto della tua strategia di marketing, poter dare un’impronta del tutto personale ed umana alle interazioni con i tuoi follower. Se sarai in grado di umanizzare il tuo brand immobiliare, i tuoi clienti saranno spinti con più facilità a darti fiducia, dunque trasformarli in lead sarà per il tuo staff di marketing un’operazione molto più semplice. Anziché postare contenuti incentrati soltanto sugli immobili in vendita o in affitto, inizia ad utilizzare Instagram come canale per la costruzione di relazioni col pubblico vere, durature e profittevoli.

Veniamo ora all’aspetto pratico, facendo qualche esempio. Puoi postare contenuti che mostrino i volti che si celano dietro al tuo brand, accompagnati da una breve descrizione di quelli che sono gli interessi e i tratti distintivi dei tuoi collaboratori, puoi mostrare alcune citazioni di personalità celebri che ti hanno ispirato nel tuo percorso formativo e lavorativo, fino a pubblicare video divertenti, quiz e rompicapo inerenti al tuo brand. Racconta com’è nata la tua agenzia, quali sono stati i principali successi conseguiti, quali risultati vuoi raggiungere in futuro.

Il tuo pubblico apprezzerà senz’altro questo tuo modo di porti sulla stessa frequenza del cliente, con le ambizioni, esigenze e svaghi che puoi condividere con tutti coloro che ti seguiranno. Mostrare il volto più umano del tuo brand immobiliare apporterà senza dubbio dei benefici in termini di lead.

3. Raccontare le storie reali dei tuoi follower

Quando sarai diventato sufficientemente popolare fra i tuoi Instagram follower, potrai valutare l’opportunità di accelerare ulteriormente, andando a rafforzare la percezione di autenticità della tua agenzia immobiliare agli occhi della tua audience. Infatti, nel momento in cui saranno delle persone reali a supportarti e a fungere da garanti per il tuo brand, allora potrai costruire rapporti fiduciari veri con tutto il nuovo pubblico venutosi a creare. Racconta su Instagram le storie dei tuoi clienti, dimostrando come grazie al tuo intervento essi siano riusciti a cambiare vita e ad acquistare finalmente la casa dei loro sogni, raccogli le loro testimonianze e dai spazio nel tuo account a scorci di vita reale fatta di persone reali.

Continua ovviamente ad alternare post di genere vario, dagli annunci immobiliari più rilevanti, a quelli di svago, passando per altri che raccontino delle persone che lavorano nella tua agenzia immobiliare e di quella dei tuoi clienti. Vedrai che fare lead generation con Instagram con questo metodo verrà naturale, i follower del tuo account aumenteranno di giorno in giorno, così come aumenterà la fiducia del pubblico nei confronti tuoi e del tuo brand.

Come ottimizzare profilo e post su Instagram?

Vediamo ora come far sì che il tuo profilo sia davvero efficace al fine di convertire coloro che visiteranno il tuo profilo in veri e propri follower, fino a diventare clienti della tua agenzia immobiliare. Ti daremo inoltre qualche consiglio per ottimizzare i contenuti che posterai sul tuo account Instagram, perché diventino popolari e possano realmente ingaggiare lead e prospect.

Business username: è il nickname che gli utenti utilizzano per trovarti su Instagram, dunque accertati che sia facile da ricordare, possibilmente il più simile possibile alla denominazione del tuo brand.
Business name: non solo username, ma anche name, ovvero la vera e propria denominazione del tuo brand immobiliare. Aggiungilo nelle impostazioni ed apparirà sotto la tua immagine del profilo.
Privacy del profilo: ricordati di impostare il tuo profilo come “pubblico”, avere un account privato non ti servirà a nulla dal momento che il tuo obiettivo non è quello di restare in penombra, bensì di convogliare quanto più traffico possibile verso i tuoi contenuti ed il tuo stesso profilo
Biografia con link: permetti ai follower di accedere al tuo website con facilità, aggiungendo l’apposito link nella descrizione. Puoi anche variare periodicamente la pagina di atterraggio, ad esempio aggiungendo come link “l’immobile della settimana”.
Location: aggiungi la localizzazione nelle foto postate, cosicché i tuoi follower possano meglio orientarsi, soprattutto se il tuo target può essere costituito da persone che non conoscono l’area in cui eserciti la professione di mediatore.
Personalizzazione dei post: le foto postate senza ricorrere a filtri (hashtag #nofilter) sono sempre apprezzate per la loro spontaneità e naturalezza, ma non disdegnare di tanto in tanto l’utilizzo dei filtri, oltre ad arricchire i tuoi post con tag, link e abbondanti hashtag.
Qualità delle foto: ricordati che sei un agente immobiliare e stai vendendo immobili, in questo genere di attività l’impatto visivo sugli annunci da parte dei tuoi clienti è fondamentale. Instagram non fa certo eccezione, quindi posta sempre foto di qualità eccellente. Se ti interessa scoprire come scattare fotografie di qualità per i tuoi annunci immobiliari, ti consigliamo di leggere questo articolo.

Gli #hashtag non sono un optional

Diffondere al meglio i tuoi contenuti per centrare gli obiettivi di lead generation con Instagram che ti sei posto, dipende in buona parte anche da un qualcosa che potrebbe sembrarti banale a prima vista, ma in realtà di estrema importanza, gli hashtag. Quali scegliere, dunque? Molti brand utilizzano un hashtag distintivo e unico, da coniare dopo un’attenta ricerca fra i competitor e non solo, cosicché anche i follower possano essere coinvolti dal suo significato e utilizzarlo nei loro post, contribuendo in tal modo ad accrescerne la popolarità. La tua brand identity si costruirà così nel tempo, di pari passo con gli hashtag che comincerai ad utilizzare come tratti distintivi del tuo business nel mondo immobiliare.

Ti consigliamo di aggiungere alcuni hashtag nella didascalia dei tuoi post, per poi elencarne altri in calce inerenti l’argomento e il contesto del post, della fotografia, del luogo, delle persone presenti di volta in volta nei contenuti postati, come ad esempio: #immobiliare #realestatemilano #openhouseroma #invendita e così via. Come fare ora ad assicurarsi che gli hashtag, tanto quelli distintivi del tuo brand immobiliare, quanto quelli generici, siano davvero efficaci? Puoi seguire l’evoluzione degli hashtag con un tool molto interessante, Iconosquare, che ti permette di sapere quanti follower stiano utilizzando i singoli hashtag e quante volte questi ultimi siano stati usati su Instagram.

I meccanismi che governano la lead generation

Il tuo processo di lead generation con Instagram deve partire da un funnel di marketing, una sorta di imbuto di vendita che abbiamo composto di 4 fasi successive:
– Attention
– Interest
– Decision
– Action

Cosa devi fare per catturare l’Attenzione dei tuoi follower nei confronti dei tuoi post su Instagram, così che in essi possa destarsi un Interesse per i tuoi immobili, che li porti a prendere la Decisione di visitare il tuo sito web, che terminerà con l’Azione del cliccare l’apposito link sulla tua biografia? Come agente immobiliare, dovrai ottimizzare la tua strategia di Instagram Marketing spingendo i tuoi follower verso il funnel, invogliandoli quindi a intraprendere ognuno dei 4 step previsti fino al successo dell’intero processo. Vediamo alcuni metodi pratici per dare una svolta determinante alla tua tattica di lead generation con Instagram.

1. Contenuto

Partiamo da un presupposto: senza postare contenuti di qualità, convertire i lead in tempi brevi è praticamente un’utopia. Allora come farai a creare un contenuto che possa convertire i tuoi follower, destarne l’attenzione verso il tuo brand immobiliare ed incanalarli verso il tuo funnel di vendita o affitto di immobili su Instagram? Offri loro un design accattivante, scopri quali sono i contenuti maggiormente interessanti per la tua audience e ottimizza la frequenza e la qualità di pubblicazione in base ai riscontri che raccogli. postando contenuti di qualità accompagnati da un design di altrettanta qualità, finirai per offrire un valore eccellente ai tuoi follower, che saranno quindi invogliati a contattarti.

2. Didascalia

Postare buoni contenuti sul profilo Instagram della propria agenzia immobiliare è certamente un ottimo punto di partenza. Ma non è tutto, ovviamente. Ti abbiamo già parlato della didascalia, la quale ricopre un ruolo determinante per l’inquadramento dell’immagine del tuo brand agli occhi dei visitatori e, dopo il rilascio degli ultimi aggiornamenti di Insagram, verrà visualizzata solo limitatamente alle prime due o tre righe. Questo comporta che dovrai essere bravo a sintetizzare il testo per contestualizzare da subito i tuoi follower e catturarne l’attenzione, così che vengano spinti a leggere anche la didascalia che non viene mostrata e ad interagire con te, commentando e mettendo un “like”, fino a cliccare un link.

3. Landing page

Una landing page (o pagina di atterraggio) non è altro che la pagina web che i tuoi follower raggiungeranno dopo aver cliccato sul link che hai pre-inserito nella tua biografia. E’ qui che si conclude il tuo funnel di vendita, che ti farà avere successo nel processo di lead generation con Instagram portando i tuoi follower verso l’ultimo passo del funnel: l’azione.

Per avere più possibilità di convertire la tua audience in lead e poi in clienti della tua agenzia immobiliare, accertati che la landing page sia ottimizzata per i dispositivi mobile, in quanto solitamente gli utenti si connettono ad Instagram dal proprio smartphone o tablet. Rendi più facile la navigazione sul tuo website semplificando la navigazione ed ottimizzando tutte le call-to-action (CTA).

Ed infine…

Se avrai avuto la pazienza di seguire tutti i passaggi che ti abbiamo proposto e di ascoltare ogni consiglio, avrai ottime probabilità di riuscire nel tuo intento di creare valore per la tua agenzia immobiliare dalla lead generation con Instagram.

Ma non dimenticare che per ottimizzare il processo di funnel ed aumentare il tasso di conversione da questo canale c’è rimasto un ultimo importantissimo passaggio: interagisci con i tuoi follower. Rispondi prontamente ai commenti menzionando le persone che si complimentano con te, che ti chiedono informazioni e, perché no, anche quelle che ti criticano. Ti abbiamo già parlato di quanto determinanti siano le risposte immediate, anche e soprattutto sui social network, nel processo di vendita degli immobili. Non è certo ora il momento di abbassare la guardia!