In questo articolo ti parleremo del mondo immobiliare del lusso, ma facciamo una piccola premessa. Siamo abituati a pensare alla casa, e questo soprattutto per un retaggio tutto italiano o al massimo mediterraneo, come il bene-rifugio per le famiglie, un luogo tanto desiderato che ci accolga al ritorno dal lavoro, caldo e distensivo, che abbia tutto il necessario per far crescere al meglio i nostri figli.

E’ anche legittimo, facendo i conti ognuno con il proprio conto in banca e potenziale di spesa, immaginare la propria casa dotata di comfort e, perché no, anche elementi di lusso, sebbene chi è davvero abituato a fare investimenti in immobili di pregio potrebbe preferire come sede di una seconda o terza casa luoghi esclusivi come New York, Londra, Singapore o le Hawaii.

Non sei ancora iscritto a WeAgentz? Iscriviti ora per migliorare la tua reputazione online con l’unica piattaforma in Italia completamente dedicata agli agenti immobiliari.

Infatti, i magnati ed i grandi investitori di oggi non sembrano più voler considerare la casa come un luogo in cui vivere in modo permanente, ma spesso, anche a causa dei frenetici ritmi lavorativi, si trovano a domiciliare nelle aree più disparate, e solitamente più esclusive, del pianeta. Perciò un buon agente immobiliare dovrebbe innanzitutto chiedersi quale sia davvero il significato di “casa” per un cliente come un miliardario russo, americano o asiatico, prima di pensare vi vendergli ville esclusive in Italia.

La “casa” nell’immobiliare del lusso

Appunto, che cosa significa “casa” per questi clienti, secondo te? La definizione che possiamo assegnare si avvicina lontanamente a quella che noi, i nostri genitori e i nostri nonni hanno sempre avuto? Personalmente noi pensiamo che negli ultimi anni questo concetto sia stato stravolto e che i milionari di oggi cerchino molto più di un luogo quando si mettono alla ricerca di un immobile, essi cercano piuttosto uno stile di vita. Quello di cui sono alla ricerca non è nient’altro che una personale definizione del vivere bene, e fa ben poca differenza in quale parte del mondo si trovi: ciò che un agente immobiliare che si occupa di immobili di pregio dovrebbe fare, e saper far bene, non è nient’altro che proporre lo stile di vita “di lusso” che sta accanto ad un immobile di lusso.

Ecco perché l’attenzione va posta non solo sull’immobile in sé, ma su tutto ciò che lo circonda, anche a svariati chilometri di distanza: dall’aeroporto, alla viabilità locale, alle infrastrutture, ai centri esclusivi dedicati allo shopping, allo svago, al buon cibo. Non è in fondo lusso, tutto ciò? Non dà forse tutto questo un valore aggiunto determinante per l’immobile, agli occhi di un milionario in cerca di una seconda casa?

Dopo averti detto la nostra riguardo al concetto di lusso nel mondo immobiliare di oggi, diamo un po’ di numeri e vediamo quali sono le città nel mondo che maggiormente gli investitori internazionali scelgono come luogo in cui acquistare le proprie case di lusso.

La classifica delle città più care al mondo

Se pensi che i prezzi della case di lusso nella città in cui la tua agenzia immobiliare ha sede siano alti, allora tieniti forte alla sedia e preparati a scoprire quali sono le città più care al mondo e i prezzi medi degli immobili d’élite. Eccoti servita una panoramica dei primi posti di questa speciale classifica che abbiamo raccolto rovistando negli archivi web delle principali testate giornalistiche immobiliari: partiamo dagli angoli più lontani della Terra per arrivare infine a ciò che più ci interessa, il Belpaese.

Quelle molto lontane da qui

Protagonista di una escalation inarrestabile si conferma Hong Kong, che si piazza in seconda posizione tra le città più dispendiose del pianeta. Nel Paese asiatico, che tra l’altro risulta la città con la percentuale di miliardari più alta del mondo, il prezzo medio delle residenze di lusso è di ben 43.500 euro al metro quadro circa.

Posizione di tutto rispetto (sesta città più cara al mondo) anche per Singapore, città-Stato del Sudest asiatico che segue a ruota addirittura New York, piazzandosi al quinto posto con la rispettosissima media di 22.300 euro al metro quadro. Come Hong Kong è stata negli ultimi anni oggetto di crescente interesse per gli investitori internazionali, nonostante il tallone d’Achille dell’altissima tassazione.

Facciamo ora una puntatina in l’Oceania. Sydney, la città più popolosa d’Australia che conta ormai 5 milioni di abitanti, è in settima posizione in questa speciale classifica, e l’acquisto di un immobile di lusso può essere portato a termine mediamente con un prezzo di 21 mila euro.

Pensate che la Cina non piazzi nessuna città fra quelle più care? Vi sbagliate! Sono ben due le città dello Stato più popoloso al mondo (attualmente 1,375 miliardi di persone) a comparire nelle zone di prestigio della classifica. Shangai è, non a caso, la città più popolosa della Repubblica Popolare Cinese e del mondo, con circa 45 milioni di abitanti, e si trova in ottava posizione con una media di 18 mila euro al metro quadro per gli immobili di alto rango. Nota di merito anche per la capitale Pechino, in cui il costo medio per un appartamento è di 14 mila euro.

Gli Stati Uniti sono ancora fra le mete più ambite per quanto riguarda gli investitori in immobili di lusso, non a caso sono ben tre le città più care a comparire in classifica. Come anticipato, è quarta New York, dove il costo medio di una casa di lusso si assesta sui 25 mila euro al metro quadrato. Passando dalla East alla West Coast, Los Angeles si piazza decima con una media di 15 mila euro al metro quadrato. Stessa quotazione della metropoli californaina per la terza delle città a stelle e strisce presenti in questa classifica: si tratta di Miami (Florida), in cui si prevede che il progetto urbanistico Miami2020 contribuisca a far salire ancora i prezzi degli immobili di lusso nei prossimi anni.

Quelle in Europa

Attraversiamo ora l’oceano e veniamo al Vecchio Continente. Fra le capitali europee, ai primi posti della classifica e gettonatissime dai milionari in cerca di investimenti nel mattone, non possiamo che trovare le “grandi classiche”: Londra è al terzo posto al mondo fra le città più care, con prezzi attorno ai 41.400 euro al metro quadro.

Solo nono posto per la capitale francese Parigi (17.400 euro al metro quadrato), che continua a mantenere un appeal artistico eccezionale, malgrado sia stata ormai scavalcata dalle principali metropoli della Cina e del Sud-est asiatico.

Avvicinandoci sempre più all’Italia, è proprio a due passi dal confine che troviamo due grandi sorprese. Ginevra si piazza a pari merito addirittura con Singapore, con un prezzo al metro quadrato degli immobili di lusso pari a circa 22.300 euro.

Secondo il “Knight Frank’s latest Wealth Report 2015”, a vincere la classifica di città più cara per quanto riguarda la fascia più elitaria degli immobili compravenduti da parte di fondi immobiliari e grandi investitori, è il Principato di Monaco. Complici la tassazione super-agevolata e l’altissimo tenore di vita, la capitale monegasca guida la classifica con una media di circa 51 mila euro al metro quadrato, ed i picchi si registrano nella zona limitrofa al casinò.

Quelle in Italia

Anche se l’Italia non può vantare piazzamenti nelle posizioni alte di questa classifica, soffermiamoci comunque ad analizzare i prezzi delle case di lusso nelle due principali città dello stivale, ovvero quelle in cui i prezzi risultano essere i più alti. A Roma i prezzi medi degli immobili di questo tipo vanno da un minimo di 12 mila ad un massimo di 20 mila euro: fra le aree più costose troviamo il centro storico, i Parioli, piazza di Spagna.

Possiamo dire che l’arte continua ancora a tirare (e ad attirare investitori) di più rispetto alla moda, la finanza e il design, infatti a Milano i prezzi degli immobili di lusso sono mediamente di “solo” 10.500 euro al metro quadrato. Ma i picchi registrati nell’ultimo periodo fanno ben sperare in una crescita imminente: recentemente il palazzo del Trivulzio di via della Spiga è stato venduto per 37 milioni di euro, vale a dire ben 37 mila al metro quadro, una cifra davvero record. Fra le altre zone maggiormente quotate, citiamo Brera, corso Venezia, corso Magenta e via Monti.

In Sud Europa (e l’Italia) in testa nel lusso

Concludiamo la carrellata con un report dell’autorevole portale LuxuryEstate.com, che nel 2016 ha stilato una classifica per quanto riguarda le ricerche di immobili di lusso a livello mondiale nella propria piattaforma web. Ne è emerso che le mete più ambite da parte dei grandi investitori risulta essere il Sud Europa, con una cifra media impostata dagli utenti sui criteri di ricerca pari a circa 3,2 milioni di euro.

Fra i primi quindici Paesi ad aver ricevuto il maggior numero di richieste primeggia la Spagna, capace di raccogliere addirittura il 30% di ricerche in più rispetto al 2015, seguita da Francia e Portogallo. Quarto posto per l’Italia, con un incremento rispetto all’anno precedente del 5% ed un budget di spesa medio per un immobile di lusso attorno ai 2,2 milioni di euro. A ruota del Belpaese troviamo la prima extra-europea, gli Stati Uniti, mentre a seguire anche Emirati Arabi, Gran Bretagna, Austria, Svizzera e Turchia sono ben posizionati per quanto riguarda il mondo immobiliare del lusso.

Conclusione

Spesso i numeri lasciano il tempo che trovano e risultano essere solo materiale utile per fare sana conversazione con qualche collega o cliente, per arricchire così il reciproco bagaglio di nozioni e curiosità conosciute. Ma noi pensiamo che conoscere a fondo il mondo immobiliare del lusso e la psicologia che vi si cela dietro possa essere un valido supporto per un agente che vuole posizionarsi nella difficile nicchia del mercato immobiliare del lusso.

Dunque capire perché i ricchi di oggi preferiscano comprare in certe città piuttosto che altre può fornirti indicazioni fondamentali per indirizzare in modo più appropriato e specifico i tuoi sforzi in marketing e pubblicità. Ricordati che ciò che stai vendendo non sono solo immobili, ma anche, e talvolta soprattutto, un vero e proprio stile di vita.