Il personal branding immobiliare è un’opportunità che le tecnologie “digital” a noi tanto care consentono a chiunque, sia che si tratti di brand immobiliari già strutturati e composti di svariate agenzie in tutto il territorio, sia che si parli di una piccola agenzia immobiliare in un piccolo paesino composta da nessun altro fuorché il suo titolare. E’ una questione molto elementare: basta leggere i nostri articoli e quelli dei tanti blogger ed influencer presenti in rete, partecipare a corsi formativi specifici, leggere alcuni fra i tantissimi libri reperibili sull’argomento, incamerare le informazioni, replicarle su se stessi e all’interno della propria agenzia immobiliare, ed il gioco è fatto.

Non sei ancora iscritto a WeAgentz? Iscriviti ora per migliorare la tua reputazione online con l’unica piattaforma in Italia completamente dedicata agli agenti immobiliari.

Se pensi sia un’operazione così semplice e consequenziale, ti sbagli. Esatto, evidentemente il processo di apprendimento ed applicazione del personal branding immobiliare deve celare grossi ostacoli in qualche suo punto, se dobbiamo giudicare la sua efficacia dalla percentuale di operatori immobiliari che hanno saputo, nel corso degli ultimi anni, trasformare il proprio business nel real estate in un vero e proprio brand. Infatti sono davvero pochi coloro che si sono impegnati e che stanno riscuotendo risultati importanti dalla loro strategia di comunicazione personale e di agenzia. Ma perché molti agenti immobiliari si avvicinano all’argomento del personal branding immobiliare, ne comprendono le enormi potenzialità, lo studiano, si informano, si confrontano con i colleghi, si preparano per mettere in pratica tutto ciò che hanno appreso, ma poi non concretizzano affatto tutto questo? Abbiamo provato ad individuare alcuni motivi.

Superare le motivazioni che portano alla rinuncia

Il principale motivo per cui molti agenti immobiliari rinunciano a comunicare quotidianamente in modo corretto ed efficace, è che pensano di non avere abbastanza tempo ed energie a disposizione, tanto sono indaffarati nell’acquisizione, nelle visite e la vendita o affitto di immobili, più tutte le svariate attività a corredo. Riconoscono e sono convinti di quanto sia utile una buona comunicazione con follower e clienti per strutturare una strategia di branding forte, ma desistono per questione di tempo, senza nemmeno pensare di estendere o delegare il compito ai propri collaboratori.

Altra causa scatenante piuttosto diffusa è la mancanza di stimoli e motivazioni. La naturale propensione alla sperimentazione e alla creatività è una dote che senza dubbio può essere d’aiuto, soprattutto nelle prime fasi in cui raramente si cominciano già a vedere dei risultati concreti, a fronte degli sforzi profusi nella propria strategia di personal branding immobiliare. Un atteggiamento curioso e propositivo certamente ti aiuterà, ma sta’ in guardia e mantienilo costante durante tutte le fasi di pianificazione ed implementazione della tua strategia. Se non ti ritieni creativo, può esserti utile circondarti di persone dall’innata inventiva, cosicché possano stimolarti di giorno in giorno a restare sintonizzato ed allineato con i tuoi obiettivi.

Se sei invece fra coloro che desistono per scarsa dimestichezza e propensione all’utilizzo delle moderne tecnologie web, ricordati che probabilmente il tuo è soltanto un problema di volontà: un percorso di personal branding immobiliare non prevede complessità tecniche insormontabili, ma praticamente tutti i requisiti e le capacità sono assimilabili da persone che pretendono di svolgere una professione complessa e diversificata come quella dell’agente immobiliare. Questo “antico mestiere” è in continua evoluzione, ormai ogni fase del tuo lavoro quotidiano può essere svolta online, dunque avere un atteggiamento propositivo verso le nuove tecnologie web non potrà che portarti dei vantaggi e proiettarti nel futuro (e nel presente!) della tua professione.

I tuoi clienti, o potenziali tali, sono portati a pensare che se non hai tempo per te stesso (e per il tuo brand), probabilmente non lo avrai neanche per loro. Il momento giusto per trovare il tempo, l’energia, la motivazione per intraprendere un percorso di personal branding immobiliare, è proprio ora. Non investendo il tuo tempo nell’implementazione di una strategia di comunicazione adeguata, non cercando le giuste motivazioni da ciò e da chi ti sta intorno, non soffermandoti ad imparare a destreggiarti nell’utilizzo delle nuove tecnologie, correrai il rischio di perdere clienti e denaro. Se sei davvero preparato e competente, devi anche saperlo dimostrare con teorie e fatti, deve essere il tuo brand a parlare per te.

segreti del personal branding immobiliare

Parla di te

Il fondatore di Stand Out Comunicazione, Gianluca Lo Stimolo, nel contesto di un’intervista a proposito del personal branding immobiliare concessaci qualche mese fa, ci diceva che l’errore in cui spesso incorrono gli agenti immobiliari è di concentrarsi troppo sul prodotto, in questo caso gli immobili, e quasi per niente sulla loro persona.

Quale elemento di diversificazione ha il tuo brand, rispetto alle altre agenzia immobiliari, all’interno degli annunci di vendita degli immobili sui portali? Il margine per fare personal branding immobiliare tramite questi canali è senza dubbio molto limitato, fermo restando che anche gli annunci di vendita o affitto sui portali sono uno degli ingredienti da inserire all’interno di un buon marketing mix aziendale.

Sono altri i canali attraverso i quali puoi dare risalto alla tua personalità e a quella dei tuoi collaboratori e del tuo stesso brand: racconta chi sei sul tuo sito web e sul tuo blog, quali sono i tuoi obiettivi, che cosa ha funzionato e cosa invece è andato storto nella tua vita lavorativa, ciò che hai imparato dai tuoi fallimenti, quali sono i tuoi segreti, in cosa credi e quali sono i tuoi valori, in che modo aiuti i tuoi collaboratori nel loro percorso di crescita personale e professionale. Gli argomenti dai quali iniziare per pianificare la tua strategia di personal branding immobiliare sono davvero tanti.

Riportiamo, a completamento di questo argomento, quanto ci disse Gerardo Paterna in un’intervista riguardante la gestione della web reputation nel mondo immobiliare: “Nella piazza online dei social media l’agente immobiliare deve costruire bit dopo bit la sua reputazione. Questo avviene attraverso l’immagine che da di sé, della sua professione, della sua azienda. Produrre contenuti (testi, foto, sondaggi, infografiche) utili a qualcuno, aumenta la sua credibilità. Essere generosi sul web, riscoprire la capacità di dare con liberalità un suggerimento, un consiglio, di condividere una risorsa utile, aiuta il professionista a creare consenso. Se crei consenso le persone si avvicinano e con loro anche le opportunità”.

Una visione d’insieme, infine i dettagli…

Ci è capitato spesso di riscontrare che alla base del fallimento nelle attività di personal branding immobiliare ci sia una totale mancanza di percezione del quadro d’insieme degli obiettivi e delle strategie che lo compongono. Infatti, nelle attività quotidiane di promozione di se stessi e del proprio brand, sono in molti a focalizzarsi eccessivamente sui dettagli, perdendo completamente di vista l’obiettivo originario. Ad esempio, i professionisti sono soliti soffermarsi sulla scelta di fotografie di immobili più o meno accattivanti e luminose, quando i testi delle descrizioni degli immobili stessi sono cariche di errori e refusi; oppure viceversa perdono ore a scegliere un font carino da inserire nella didascalia di un video, mentre la qualità delle immagini del video stesso è spesso scadente e poco attenta.

Non perdere mai di vista la visione d’insieme della tua strategia di personal branding immobiliare. Fai attenzione agli aspetti più macroscopici e fondamentali, che facciano davvero la differenza su come verrai percepito dalla tua audience, senza spendere tempo prezioso in futili e spesso inutili dettagli, sui quali potrai invece soffermarti in una seconda fase di rifinitura e ottimizzazione.

Le 3 fasi del personal branding immobiliare

Abbiamo sintetizzato in tre attività fondamentali la promozione online di se stessi:

1) Creazione dell’identità: non è altro che la creazione della tua immagine personale online attraverso elementi grafici e testuali che ti rappresentino. Ad esempio, si tratta delle foto profilo sui tuoi canali social, la bio tramite la quale i tuoi follower possano velocemente capire di cosa ti occupi e venire a conoscenza del tuo background nel settore immobiliare, fotografie che raffigurino te e il tuo staff al lavoro o il territorio nel quale operi.

2) Redazione dei contenuti: attira l’attenzione dei tuoi follower, emozionali e coinvolgili tramite contenuti di qualità. Non parliamo solo di contenuti testuali, ma di tutte quelle immagini, anche fotografie e video, che possano suscitare qualcosa in coloro che leggono o che osservano. Si tratta della parte più tecnica e difficile del tuo lavoro, ma anche della più creativa, nella quale sarai chiamato a dare sfogo a tutta la fantasia di cui sei capace, unita alle competenze acquisite nel settore real estate.

3) Cura dei contatti acquisiti: creare una buona presenza online e scrivere contenuti di qualità, pubblicizzandoli poi attraverso i tuoi canali social, ti darà l’opportunità di venire a contatto con tante persone, colleghi, altri professionisti, influencer, semplici curiosi, ma anche tanti potenziali clienti. Ora che il gioco è praticamente fatto, non farli scappare, ma mantienili in contatto con te e il tuo brand, coltiva e rafforza il vostro rapporto inviando loro le tue newsletter, contenuti dedicati, offerte e promozioni.

Se eccellerai nella gestione di queste tre macro-aree della tua attività, potrai dire di essere a buon punto con la tua strategia di personal branding immobiliare. A questo punto potrai dedicarti anche alla cura dei dettagli, che senza dubbio sono altrettanto importanti nell’ottimizzare e perfezionare la tua immagine personale online, l’importante è che non diventino una mania che vada a fagocitare quelle che sono le operazioni primarie.

personal branding immobiliare

Il check-up finale della tua strategia

Per verificare se sei stato in grado di mettere a punto una strategia di branding davvero efficace, ti consigliamo ti porti delle semplici ma essenziali domande, che ti aiuteranno a capire meglio lo stato dell’arte della tua presenza sul web. Te ne proponiamo alcune:

– Quali benefici penso di apportare a chi segue i miei account social e legge i miei contenuti?
– Dedico abbastanza attenzione ai miei follower, interagendo con loro e venendo incontro alle loro esigenze?
– Sono sempre aggiornato e preparato sulle principali questioni che interessano alla mia target audience?
– La qualità dei miei contenuti soddisfa me stesso e dà valore aggiunto i miei lettori?
– Godo di un posizionamento coerente, unito ad un un messaggio forte ed univoco che mi contraddistingua?
– Ho un sistema di misurazione efficace dei risultati ottenuti, che mi faccia percepire cosa devo migliorare?

Attraverso un’efficace attività di personal branding immobiliare devi saper generare costantemente e in modo crescente la fiducia e la percezione di competenza da parte dei tuoi follower e clienti, qualità che dovrebbero contraddistinguere ogni professionista immobiliare e non. La chiave è sapersi relazionare in modo corretto ed appassionato con le persone che ti seguono e che si interessano ai tuoi contenuti, cercando aiuto, nuove proposte e soluzioni sul tuo blog o sul sito web della tua agenzia immobiliare.

Se riuscirai a rispondere positivamente a tutte le domande che ti abbiamo proposto, potrai essere sicuro di fare la differenza rispetto alla stragrande maggioranza dei tuoi competitor nel settore immobiliare. Ma attenzione a non abbassare la guardia, il mondo digitale viaggia ad una velocità tale da non permettere a nessuno di adagiarsi sugli allori per troppo tempo, anzi richiede un impegno e una dedizione costanti. Segui tutti i nostri consigli, sono sufficienti poche ore la settimana o pochi minuti al giorno per mettere a punto una strategia di personal branding immobiliare davvero efficace.