Oggi i compratori o aspiranti tali fanno un largo uso delle tecnologie, cercando fra centinaia di annunci sui siti web delle agenzie immobiliari e dei portali dedicati agli annunci, quando consentito riescono a fare tour virtuali all’interno delle case che gli interessano, confrontano e selezionano gli immobili ed anche gli agenti prima di decidere di passare all’azione.

Ma se da un lato il livello digitale delle persone sta crescendo sempre più e si sta adeguando ai tempi moderni, gli agenti immobiliari italiani si stanno dimostrando altrettanto “smart”? A sfogliare il report “Il livello di digitalizzazione delle agenzie immobiliari”, realizzato dall’Oid (Osservatorio Immobiliare Digitale), sembrerebbe che non sia così, o meglio, non del tutto così.

Non sei ancora iscritto a WeAgentz? Iscriviti ora per migliorare la tua reputazione online con l’unica piattaforma in Italia completamente dedicata agli agenti immobiliari.

Infatti, fra i 1.500 agenti immobiliari intervistati, la stragrande maggioranza ha mostrato “un livello di conoscenza degli strumenti informatici poco più che sufficiente”, con solo il 36% di essi che utilizza strumenti digitali di DEM (direct email marketing), CRM e sistemi di Digital PR evoluti. Meno di 500 fanno adverstising con strumenti specifici di web marketing immobiliare come Google Adwords o Facebook Ads, meno della metà conosce Google my Business.

Questi sono solo alcuni dei dati, alquanto scoraggianti, che emergono dal report realizzato dall’Osservatorio guidato Diego Caponigro e Gerardo Paterna, che dipingono l’ecosistema real estate nazionale come ancora non al’altezza, ma per fortuna con tante eccezioni e tante eccellenze che possono vantare un bagaglio di innovazione di tutto rispetto.

Abbiamo voluto fare il punto e approfondire la questione con uno dei maggiori esperti di web marketing applicato al settore immobiliare, Domenico Amicuzi, al quale abbiamo chiesto alcune impressioni e possibili soluzioni. Ecco a voi l’intervista che ci ha rilasciato.

Domenico, raccontaci del tuo background nel settore immobiliare, in particolare in ambito digital e tecnologico.

In realtà il mio percorso formativo e professionale nel settore web marketing, ha sempre camminato parallelamente con la mia carriera in ambito immobiliare.

Dal 2008 ho svolto l’attività di imprenditore nel settore immobiliare (in qualità di pluri-affiliato ad un noto marchio in Franchising a livello nazionale) e da allora ho da sempre curato e gestito personalmente le funzioni aziendali relative al marketing concentrandomi particolarmente sul digital marketing, implementando e svolgendo piani e strategie promozionali a medio e lungo termine.

Ho creduto sin da subito nelle potenzialità del web per ampliare il business immobiliare.

Nel 2016 ho deciso di occuparmi esclusivamente di web marketing immobiliare, con lo scopo di aiutare gli imprenditori operativi nel settore real estate ad incrementare le vendite ed il fatturato attraverso l’utilizzo dei canali web.

Avendo operato per oltre 8 anni nel settore immobiliare, conosco perfettamente le dinamiche che lo regolano ed ho sperimentato in prima persona strategie, tecniche e strumenti di web marketing efficaci per il real estate.

Veniamo subito al dunque: quanto è importante il web marketing nel settore immobiliare oggi?

E’ ormai palese il ruolo assolutamente fondamentale che oggi ricopre il web marketing, per quanto riguarda tutti i settori commerciali, ed in particolar modo quello immobiliare.

E’ noto a tutti il radicale cambiamento delle abitudini da parte di potenziali clienti delle attività immobiliari (e non solo), per quanto concerne la ricerca delle informazioni di proprio interesse.

I canali pubblicitari tradizionali utilizzati fino a qualche tempo fa, come ad esempio il cartaceo (volantini ed inserzioni su quotidiani e riviste di settore) sono andati man mano scomparendo, liberando la strada ai ben più veloci e redditizi canali web.

Una qualsiasi attività immobiliare che non è ben visibile su Internet, è oggi praticamente tagliata fuori dal mercato e lo sarà sempre di più in futuro.

Quasi il 90% degli italiani utilizza costantemente Internet per ricercare qualsiasi tipo di informazione ed il numero è destinato ad incrementarsi di anno in anno.

Reputi che le attività immobiliari in Italia stiano sfruttando le opportunità offerte dal marketing digitale?

Reputo che ad oggi, in Italia, solamente il 30% delle attività immobiliari utilizzi correttamente e costantemente i canali offerti dal marketing digitale.

Rappresentano ancora la maggior parte, le attività real estate che operano sul web utilizzando siti Internet aziendali poco performanti, ed i canali social in maniera totalmente errata. Moltissime attività addirittura ancora non hanno una visibilità sul web.

Ritengo che ci sia da fare tantissimo lavoro dal punto di vista formativo in quest’ottica, mirando quantomeno ad aumentare le conoscenze dell’utilizzo basilare di questi importantissimi strumenti.

Quale consiglio puoi dare ad agenti ed agenzie immobiliari per sfruttare a pieno i vantaggi offerti dal marketing on-line?

Il consiglio principale che mi sento di fornire a tutti gli imprenditori ed agenti immobiliari è di considerare l’inserimento di una nuova figura professionale all’interno delle proprie agenzie: il web marketing manager immobiliare.

Un professionista esperto in ambito web marketing, che a sua volta conosce molto bene anche le dinamiche del mercato che regolano il settore immobiliare.

In questo modo si ottiene la garanzia di affidare la gestione dei canali web aziendali ad una figura costantemente aggiornata e che sappia produrre la visibilità necessaria attraverso le numerose attività su Internet.

Inoltre, in questo modo l’intero staff dei collaboratori di agenzia potrà dedicarsi esclusivamente alle attività richieste dal ciclo di vendita (acquisizioni, appuntamenti, incarichi, gestione delle trattative di compravendita).

Quale pensi sia l’impatto dei social network come strumenti operativi nelle agenzie immobiliari?

L’avvento dei social network ha letteralmente rivoluzionato il mondo digitale. La rapida diffusione di questi strumenti, abbinata alla potenza virale che essi esprimono, permettono di veicolare qualsiasi tipo di messaggio in modo rapido e tempestivo.

Questo è accaduto anche per quanto riguarda l’utilizzo dei social nelle agenzie immobiliari. Chi ha saputo sfruttare il potenziale offerto è riuscito ad allargare il proprio bacino di clienti, aggiungendo un nuovo canale di comunicazione nelle proprie strategie di marketing.

Una precisazione importante da fare per quanto riguarda l’argomento social ed agenzie immobiliari, riguarda la scelta del social network da utilizzare e le modalità d’utilizzo. Vedo tutti i giorni su Facebook, profili personali utilizzati a nome dell’agenzia immobiliare, che pubblicano quotidianamente in bacheca decine di annunci immobiliari.

Un aspetto fondamentale da chiarire è che le persone non si connettono a Facebook per cercare una casa da acquistare, quindi oltre ad essere inutile questa modalità di utilizzo, è anche deleteria in quanto le persone che seguono il profilo alla lunga possono anche infastidirsi ed eliminare il contatto.

Inoltre è essenziale scegliere i giusti social network da utilizzare e curarli quotidianamente.

Parliamo di content marketing. Hai un blog molto curato ed interessante, quali sono le tecniche e i segreti che ti sentiresti di consigliare ad un aspirante blogger immobiliare?

Ti ringrazio, reputo che quando si svolge un’attività con passione, i risultati non tardino mai ad arrivare.

Bacchette magiche in questo campo non esistono. L’unico consiglio che voglio dare a chi decide di addentrarsi in una carriera da blogger immobiliare, è quello di concentrarsi esclusivamente su contenuti interessanti per il potenziale pubblico, e che siano di qualità.

Prima di scrivere un articolo la domanda fondamentale da porsi è: a quale domanda vogliono avere risposta i miei lettori?

Ogni articolo dovrà soddisfare questo tipo di esigenza.

In che modo l’agente immobiliare di oggi può coltivare ed incrementare la propria reputazione, soprattutto quella online?

Per incrementare la propria brand reputation sul web, personalmente consiglio l’utilizzo di due strumenti fondamentali: il blog personale ed il profilo LinkedIn.

Attraverso il blog personale si instaura un rapporto diretto tra blogger e lettore. Questo rapporto è gestito e curato nel corso del tempo grazie ai contenuti che vengono pubblicati all’interno di esso. Inoltre il lettore può esprimere la propria opinione a riguardo, stabilendo un filo diretto.

Il profilo personale LinkedIn invece permette innanzitutto di allargare la propria rete di conoscenze professionali, entrando in contatto esclusivamente con professionisti. Inoltre si ha la possibilità di mostrare alla propria rete le proprie competenze ed esperienze maturate in ambito lavorativo.

Come immagini da qui a 10 anni l’evoluzione della professione di agente immobiliare in Italia, in un momento storico così dinamico e selettivo per il real estate?

Sono convinto che la parte relativa all’acquisizione dei clienti si indirizzerà sempre più verso le piattaforme web, mantenendo operative le strutture fisiche delle agenzie solamente per le fasi di trattativa, che vanno dalla visita immobiliare fino alla conclusione della trattativa.

Fermo restando che il ciclo di lavoro sostanzialmente non subirà grosse modifiche, ci si accinge indubbiamente al’inizio di una vera e propria battaglia tra concorrenti che si trasferisce dai marciapiedi ai motori di ricerca sul web ed ai social network.

Inoltre ci si indirizzerà alla condivisione di immobili e richieste in MLS tra agenti immobiliari.

Reputo che per i prossimi 10 anni, due strumenti di lavoro fondamentali per gli agenti immobiliari saranno il web e la condivisione tra colleghi.

Vorremmo da te un’ultima impressione: cosa ne pensi delle nuove startup che puntano alla disintermediazione, di cui tanto si continua a parlare? Fuoco di paglia o movimento in espansione?

Sinceramente non credo che una app o un portale possano mai sostituire l’infaticabile lavoro che quotidianamente svolgono gli agenti immobiliari.

Reputo che un numero sempre maggiore di richieste e di contatti perverrà alle agenzie tramite strumenti web, ma escludo totalmente che gli stessi strumenti possano un giorno sostituire gli agenti immobiliari in attività assolutamente fondamentali come la visita, la gestione documentale e soprattutto una fase delicata come la conduzione di una trattativa immobiliare.

Chi è Domenico Amicuzi

domenico amicuzi web marketing immobiliare

Web Marketing Manager Immobiliare, aiuta le attività immobiliari ad incrementare il numero delle vendite ed i propri fatturati attraverso l’ottimale utilizzo dei canali Internet. E’ inoltre il responsabile della formazione per CONSIMM – Consorzio Agenzie Immobiliari, nonché il creatore del blog www.domenicoamicuzi.it, con il quale fornisce supporto agli operatori immobiliari attraverso articoli, guide e news riguardo il mondo del digital marketing immobiliare.